Della purezza

Mai avuta particolare considerazione di quella dote sempre – e talora capziosamente – sbandierata e mitizzata di nome “verginità”.

Qualità tutto sommato transeunte per natura (se non ti accoppi, la specie non prolifera ma si estingue… Fatte salve ipotesi di partenogenesi alle quali non credo molto e comunque hanno avuto luogo una volta sola!) e di scarso valore pratico.

Buffo: viviamo in una società ubriaca di sesso. Il sesso è merce, è ossessione, è un finto tabù con cui fingere di scandalizzare soi disant moralisti. Lo vendi a chili, metri e litri e, se sei donna, l’ultima scuola di pensiero mediatica ti propone di investirlo come un buono del tesoro per “fare carriera”.

Scuola di pensiero, peraltro, alquanto maschilista per non dire idiota… A questo siamo arrivati, la donna non ha cervello ma è tutta vagina ed utero e se non “dà” disponibilità sessuale non può pretendere di fare alcunché????

Ma non divaghiamo.

Dicevo, il sesso è onnipresente, peraltro rigorosamente in modelli pubblici e preconfezionati: si fa per accalappiare il riccone, si fa per fare carriera sui genitali del capo, si fa per finire in video cliccati su You Tube. Se poi il riccone all’amo l’hai già preso, allora subentra una soffoconte “purezza” da comare di paesello del dopoguerra: non lo fo per piacer mio, ma per dare figli a Dio.

Non c’è diva scosciata che – magari dopo aver definito “una violenza” l’apparizione su Internet di filmini hot dove proprio “violentata” ed affranta pare non sia – non esalti con toni farisaici le gioie della maternità e della vita famigliare.

Della maternità extra lusso, con diete specifiche per non ingrassare (e lettrici pirla di riviste sceme se la bevono e si torcono le mani!!!) ed “esterne” fotografate col passeggino da 2000 euro e mise finto-casual da 3000 euro, così i paparazzi commenteranno che la tizia è proprio “materna” ed altri orribili vezzeggiativi!!!

Strategie pubblicitarie, sicuramente. Ma nondimeno, orribili. Puoi accumulare scandali sessuali e bungare col presidente: basta un rassicurante pancione e tornerai casta e pura, vergine partoriente, portatrice ed improbabile annunciatrice di “sacri” valori familiari col macho ricco a fianco ed un bel frugolo cicciotto in braccio. Triplo orrore!

Qualche annetto fa, al primo assaggio dello scandalo “bunga bunga” a base di Noemi Letizia ed i suoi diciott’anni col presidente (superfesta di compleanno finale in ristorantone a tante stelle, sfarzoso e decorato sennò non è bello… il tutto peraltro nel devastato hinterland napoletano tra cumuli di munnezza che bruciano e sparatorie…) ci fu chi – giustamente – si domandò cosa ci facesse l’aspirante velina (o deputatessa, per lei fa lo stesso, tanto “ci penserà Papi Silvio” anche se poi di fatto paparino non c’ha pensato per un piffero e la povera Noemi nelle sue ultima apparizioni pubbliche, enfia di silicone e sovrappeso, tutto sembrava meno una rampante giovin donzella lanciata verso improbabili futuri radiosi) alla corte del re Silvio.

E a fronte delle ovvie supposizioni, rivelazioni, si sa ma non si dice, richieste di divorzio con avvertimenti molto pesanti “non posso stare con un uomo che frequenta minorenni” e battute della neodiciottenne “la barzelletta che mi piace di più è quella del bunga bunga” (una spacconeria da ragazzotta ingenua o un garbato avvertimento al paparino, son cattiva io che lo penso???) come non se ne escono gli house-organ della stampa, quelli che ti offrono su pagina patinata la pornodiva redenta, la 12enne madre di due bellissimi gemelli, la diva che magnifica la dieta a base di carciofi e i miracoli di Padre Pio?

… Se ne escono proclamando che la ragazzina è “illibata”. Mica solo “vergine” (che poi è solo un dettaglio anatomico e ancor più mentale, puoi ben essere vergine fisicamente e già “puttana nel corpo e nell’anima”) ma addirittura illibata. Lo dice anche il babbo di lei, evidentemente hanno usanze antiquate in questa famiglia che manda la figlia a far Capodanno con un 70enne. Lei è vergine, non ha manco baciato il finto fidanzato figurante, è molto religiosa (ci siamo, naturalmente: una brava ragagazza “vergine” non può che avere come gran passione la preghiera e il catechismo, se no che brava ragazza è??? Tutte le dive da rivista son devote ai santi!) e vuol salire all’altare pura siccome giglio.

Il tutto, peraltro, nell’anno di grazia 2009. Pochi mesi prima si era, dopotutto, discusso se una donna da vent’anni in stato vegetativo e paralizzata dal collo in giù potesse restare incinta avendo ancora (come dicono le nonne) “i corsi mensili”.

La verginità…. Ma cos’ha questa barriera di tessuto tanto fragile da spaccarsi con un Tampax di così prezioso? Il marchio di fabbrica? Una poco nobile garanzia di “merce fresca” (il che probabilmente spiega perché un tempo tante spose vergini salissero all’altare candida e col velo… e con poco edificanti bruciori a livello posteriore, emorroidi comprese!!!), che cosa?

Vergine vuol dire che “non ha fatto sesso”. Se tanto bastasse a qualificare come “moralmente buona” una persona, saremmo fritti e chiediamo scusa alle donne lapidate per la mancanza del segno visibile, del “marchio di fabbrica”. Il sesso è tanto tanto brutto a meno che non sia fatto per far carriera o sfornare pargoli (dopodiché, magari, l’imene ricresce come ricrescono i capelli e le unghie) e ancora c’è chi crede che “una che non la da” (orribile espressione) sia meglio di una che “la da”. Magari “l’ha data” perché era innamorata del partner, ma che ci fa. Dopotutto, un imene val bene una vita. Tutte le ragazze violentate “ci stavano” o sembrava ci stessero e comunque meglio morta che stuprata (almeno allora ti crederanno e ci sarà pure chi ti elogerà per questo).

O sei vergine arroccata sul tuo imene a difesa, o sei una poco di buono. Ci sarà sempre qualche comare pronta a giurarlo.

Se invece hai bungato e scattato foto simil-ginecologiche, be’ allora sarai pura  non appena dichiarerai ch col tuo “fidanzato” del momento vuoi sfornare puttini. Non serve nemmeno essere una diva. Basta procurarti un uomo coi quattrini che ti dia dignità e automaticamente salirai all’empireo delle “brave ragazze”. Brave, quindi merce di buona qualità. Rispettabili. Orribili rispettabili statutette.

Puah!

Annunci

About faunita

Voi artisti mI chiamate borghese, e i borghesi son tentati di mettermi in prigione.
Questa voce è stata pubblicata in Seghe mentali e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

One Response to Della purezza

  1. The Emerald Forest ha detto:

    Il punto è proprio questo: hai presente il film il Cigno nero? Stesera ci farò una recensione… Comunque il Cigno nero descrive perfettamente la situazione della donna occidentale, peggio ancora italiana. Non esiste cigno nero e cigno bianco come entità distinte: ninfomane o santamariagoretti sono solo due facce della stessa medaglia e di un rapporto malatissimo con la sessualità. Ovviamente la santamariagoretti arriverà ad avere visioni e starà peggio e dunque arriverà a fare shopping milionari per sfogarsi un pochetto. Lei prende fiducia così: attraverso la ricerca assoluta della (nazista) perfezione fisica e attraverso la nevrosi totale. Se invece l’autostima è carente perché qualcosa è andato storto nell’adolescenza/infanzia si trasformerà e farà tutto per essere, anche con piacere di esserlo volutamente, “la puttana”, in un disperato masochismo dandosi a chiunque elemosini un po’ di attenzioni. E darla gratis, si sa, non è un buon investimento! 😉 Vivere la sessualità tranquillamente non è possibile in questo paese, con i sensi di colpa che la nostra educazione ci ha inflitto fin da piccole. E la santamariagoretti non è altro che una ninfomane con un po’ più di autostima e che si vende meglio, invece che per una carezza, per un bracciale di diamanti o per una borsa di vuitton.
    Mi farebbe piacere se leggessi il mio articolo
    Ci si becca sui blogs

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...